Immagine di libri volanti
Professionisti al Vostro servizio
Libreria Editrice
Campedel
Campedel
DE LUBAC HENRI
Paradossi e nuovi paradossi L'uomo davanti a Dio
DE LUBAC HENRI, Paradossi e nuovi paradossi L
Autore:
DE LUBAC HENRI
Titolo:
Paradossi e nuovi paradossi L'uomo davanti a Dio
Descrizione:
Nuova introduzione alla Sezione Prima di Costante Marabelli
Editore:
Jaca Book
Data di edizione:
ottobre 2017
Pagine:
234
Dimensioni cm.:
15x23
ISBN13:
9788816305960
Codice:
300245
Collana:
Opera omnia di Henri De Lubac 4
Prezzo:
Disponibilità:
* Offerta valida 30 giorni (fino ad esaurimento scorte)
30.00. Nostra offerta con sconto 10%: € 27.00 *
normalmente disponibile per la spedizione in 5 giorni lavorativi
Dati aggiornati a ottobre 2017
0 - 35 0
Lingua
Italiano
Allegati:
Ordina
?
Modalità, tempi e costi di consegna
Prenota e ritira

DE LUBAC HENRI, Paradossi e nuovi paradossi L'uomo davanti a Dio, Jaca Book in campedel.it
Descrizione
Sezione I - L’uomo davanti a Dio
Nuova introduzione alla Sezione Prima di Costante Marabelli
La presente Opera è pubblicata in coedizione con l’Istituto di Storia della Teologia della Facoltà di Teologia di Lugano

La Sezione prima degli Opera omnia di Henri de Lubac si sostanzia di quattro scritti che, sotto il titolo L’uomo davanti a Dio, sono ricondotti dallo stesso Autore a questo ordine:
1. Sulle vie di Dio;
2. Il dramma dell’umanesimo ateo;
3. Proudhon e il cristianesimo;
4. Par adossi e Nuovi paradossi.
L’intento non è stato quello di una proposizione cronologica, ma dell’articolazione dei nuclei tematici del lavoro e della riflessione teologici e storico-teologici dell’Autore. [...] Dovessimo trovare, per quanto ci è dato osservare, un centro, non sistematico ma genetico, a questo plesso di opere, attorno a cui far gravitare l’impegno circoscritto da questa produzione letteraria, lo vedremmo in quel dialogo “disarmato” tra due ventenni, un gesuita o meglio aspirante gesuita e un neo-insegnante non credente, nelle trincee della Grande Guerra.
Ci pare che il fatto, insistentemente ricordato dal teologo, conferisca intensità al titolo stesso scelto per la sezione e alla sua problematicità. E ci pare che esso sia ciò che concretamente segna il fuoco o l’anima dell’impegno intellettuale di de Lubac, almeno per questa sezione. [...]
Il carattere di quello che de Lubac chiama “umanesimo ateo” non è assimilabile a quello dell’ateismo volgare e neppure a un “ateismo puramente critico”, “incapace di sostituire ciò che vuole distruggere”; si tratta di un ateismo che “vuole essere sempre più positivo, organico, costruttivo”; vuole un nuovo umanesimo, dopo aver agito, mediante una critica radicale perché l’umanità occidentale rinneghi “le sue origini cristiane” e volti le spalle a Dio.
Nella loro diversità questi umanesimi sono accomunati da un "immanentismo di natura mistica" e da una "lucida coscienza del divenire umano". È molto più di un a-teismo, la sua negazione è un anti-teismo, più precis amente un anticristianesimo". Dall’Introduzione di Costante Marabelli alla Sezione prima dell’Opera Omnia
Scheda creata Mercoledi' 8 novembre 2017
La collana Opera omnia di Henri De Lubac

© Libreria Campedèl - Piazza dei Martiri,27/d - 32100 Belluno
telefono +39.0437.943153 fax +39.0437.956904 e-mail info@campedel.it